Impressioni sulla Vendemmia 2014

E finalmente anche questa vendemmia è terminata.
Abbiamo iniziato il 20 settembre e finito il 12 ottobre. Una vendemmia non molto lunga ma sicuramente una delle più intense con uno stato sanitario delle uve davvero ottimo.

L’impressione generale è che sia veramente una buona annata, soprattutto per il Sagrantino che matura molto tardi e per i vini bianchi (Trebbiano Spoletino e Grechetto) che hanno saputo meglio approfittare delle fresche temperature caratterizzanti i mesi estivi. Complessivamente abbiamo avuto un aumento di produzione di circa il 20% sulla media delle annate precedenti, sicuramente un buon segno considerati gli allarmismi delle ultime settimane.

Questa parte di Umbria ha giovato  dei ben 25 giorni di sole continui con temperature più che gradevoli che hanno caratterizzato la fine di Settembre e gli inizi di Ottobre.

Il Sagrantino ha dimostrato ancora una volta di saper reagire bene alle annate difficili come queste, grazie anche a noi viticoltori che siamo maturati rispetto alle vecchie esperienze simili; un colore splendido, succoso ed intenso come non mai e di una freschezza ed eleganza più accentuata degli scorsi anni.

Forse è troppo presto per una valutazione oggettiva, ma le premesse per un vino nello stile Perticaia ci sono tutte. Aspettiamo poi l’affinamento in barrique per una valutazione più completa.
Il Montefalco Rosso è pieno e croccante, probabilmente perché ha maturato più lentamente, ma l’acidità che lo caratterizza è sempre la stessa, diritta e vibrante. Nel 2014 non è stato prodotto il Montefalco Rosso Riserva.

Il Trebbiano Spoletino 2014 è lì che affina sulle fecce, pronto a maturare prima della tanto attesa uscita sul mercato, prevista per il prossimo marzo, visto che la vecchia annata è già terminata!

L’Umbria Rosso, è già in malolattica e come tutti i vini giovani di quest’anno gioverà di sicuro del fresco andamento stagionale.

Adesso torniamo in cantina che abbiamo appena svinato il Sagrantino dopo una macerazione sulle bucce di ben 60 giorni…

A presto!

Share this Story

Comments are closed.